Il Maine Coon, breve storia di questo speciale gatto e delle sue caratteristiche

In collaborazione con www.superinformati.com

Il Maine Coon è un gatto di grandi dimensioni, originario degli Stati Uniti, caratterizzato da un mantello di media lunghezza. A volte può essere confuso con il Gatto Norvegese delle Foreste, che ha origini scandinave. Tuttavia, è importante sottolineare che il Maine Coon è di origine americana. Questo gatto robusto discende da antenati che hanno dimostrato una notevole resistenza alle condizioni climatiche estreme. Nonostante le sue dimensioni imponenti, il Maine Coon è noto per il suo cuore tenero, la sua affettuosità e la sua natura accomodante, rendendolo adatto sia alla vita in appartamento che in campagna.

Esiste una leggenda secondo cui il Maine Coon sarebbe il risultato di un incrocio tra un gatto e un procione. Tuttavia, i suoi antenati sono in realtà gatti domestici europei a pelo lungo, che si presume siano emigrati in America insieme ai loro proprietari, in particolare nello Stato del Maine. Nel 19° secolo, il Maine Coon era una presenza comune nelle mostre feline degli Stati Uniti, ma gradualmente ha perso popolarità a favore del Gatto Persiano. Nell’articolo che segue cercheremo di analizzare insieme le principali caratteristiche, sia fisiche che caratteriali, di questi bellissimi gatti.

Bellissimi occhi di un gatto maine coon
Bellissimi occhi di un gatto maine coon-Pixabay-pexels.com

Alcune informazioni generali sul carattere di questi gatti

Il Maine Coon è noto per la sua natura accomodante. All’interno, è tranquillo e estremamente gentile, e si dice che sia privo di qualsiasi forma di aggressività. Le sue dimensioni imponenti possono impressionare, ma questo gatto si adatta facilmente sia alla vita in appartamento in città che in una casa di campagna. La sua compagnia è rilassante e piacevole. Estremamente affettuoso, dedica tutto il suo amore ai suoi padroni, con i quali sviluppa un legame molto forte. È un animale estremamente socievole, perfetto sia per famiglie con altri animali domestici che per quelle con bambini piccoli, ai quali dimostra molta cura e attenzione.

Il suo unico “difetto”, se così si può chiamare, è il suo interesse predominante per le coccole e i sonnellini piuttosto che per i giochi o le attività fisiche. Per carità, stiamo pur sempre parlando di un gatto, quindi un bel tiragraffi non potrà mai essere un regalo sbagliato, e l’animale si divertirà moltissimo.

L’importanza della corretta educazione

Sia che vivano in un appartamento che in una villa con giardino, i Maine Coon richiedono molta attenzione e affetto dai loro padroni. Tuttavia, sono anche capaci di attendere pazientemente il loro ritorno e li accolgono con forti miagolii e fusa affettuose. A differenza della maggior parte dei gatti, i Maine Coon amano l’acqua e potreste trovarli spesso nel bagno a giocare o a esplorare.

Questa razza non richiede necessariamente un proprietario esperto. Sebbene fossero apprezzati in passato per le loro abilità di cacciatori di parassiti, oggi sono apprezzati soprattutto come animali domestici nelle famiglie con bambini. È fondamentale educarli all’amore e all’affetto fin dalla loro giovane età per evitare che alcuni esemplari diventino timidi o si allontanino alla presenza umana, anche rispetto ai loro stessi familiari.

Esemplare di maine coon dal pelo arancione
Esemplare di maine coon dal pelo arancione-Valeria Boltneva-pexels.com

Parliamo infine approfonditamente del suo famoso pelo

Il Maine Coon è un gatto caratterizzato da un pelo medio lungo e folto. La lunghezza del pelo non è uniforme: è più corto sulle spalle e sulle cosce, mentre si allunga gradualmente sui fianchi per raggiungere la sua massima lunghezza sulla pancia e sul collo. La sua coda è ricoperta da un lungo pelo piumato. Questa razza presenta una vasta gamma di colori ammessi, tra cui nero, bianco, rosso, blu, tigrato e altri.

Il pelo del Maine Coon subisce due mute annuali, durante le quali è importante prestare attenzione alla formazione di nodi. È consigliabile abituarlo fin da cucciolo alla spazzolatura per permettergli di accettarla come parte normale della sua routine da adulto. È fondamentale evitare che si formino nodi, poiché possono essere dolorosi e persino pericolosi se tirati improvvisamente su recinzioni o oggetti appuntiti che il gatto potrebbe incontrare.

About Pasquale Arrichiello

This author bio section can be dynamically pulled by enabling its Dynamic data option in the right toolbar, selecting author meta as the content source, add description into the Author meta field.

Lascia un commento