Semi di chia, discutiamo di questo fantastico alimento

I semi di chia sono veri e propri toccasana per la nostra salute nonostante le loro dimensioni ridotte. Sin dai tempi antichi, nelle culture azteca e maya, sono stati celebrati come una fonte essenziale di benessere e salute. Questi piccoli semi, derivati dalla pianta Salvia hispanica L., hanno radici profonde, che affondano infatti, proprio nell’America centrale. Utilizzati non solo come alimento di base, ma anche per scopi medicinali, rituali sacri e persino nel campo della cosmesi, i semi di chia hanno incarnato una vasta gamma di significati per queste antiche civiltà.

Oggi, la scienza moderna conferma ciò che le antiche tradizioni intuivano: i semi di chia sono un vero e proprio toccasana per il nostro organismo a trecentosessanta grada. Grazie alla loro ricchezza di nutrienti, possono promuovere la salute del cuore, contribuire alla salute delle ossa e persino aiutare a mantenere stabili i livelli di zucchero nel sangue, allontanando cioè lo spettro del diabete.

I valori nutrizionali di questo alimento, perché i semi sono utili per il nostro organismo?

Basta pensare che solo 28 grammi, pari a due cucchiai, di questi semi contengono appena 128 calorie, ma sono ricchi di proteine, con ben 4.7 grammi, oltre a una vasta gamma di vitamine essenziali per il benessere. Ma le virtù dei semi di chia non si fermano qui. Sono anche una fonte straordinaria di antiossidanti, agenti che svolgono un ruolo cruciale nella promozione della salute umana. Gli antiossidanti neutralizzano i radicali liberi, molecole reattive che, se accumulate nel corpo, possono danneggiare le nostre cellule, contribuendo all’invecchiamento e aumentando il rischio di malattie, inclusi alcuni tipi di cancro.

Tra gli antiossidanti specifici presenti nei semi di chia ci sono l’acido clorogenico, l’acido caffeico, la miricetina, la quercetina e il kaempferolo. Ognuno di essi ha dimostrato di avere effetti benefici sul cuore e sul fegato, oltre a potenziali proprietà antitumorali. Ad esempio, l’acido clorogenico può contribuire a ridurre la pressione sanguigna, mentre l’acido caffeico ha dimostrato di avere proprietà antinfiammatorie, che possono essere particolarmente utili per contrastare condizioni infiammatorie croniche.

cucchiaino con dei semi di chia
cucchiaino con dei semi di chia-Bruno Scramgnon-pexels.com

Il rapporto tra la salute del nostro cuore ed i semi di chia

I semi di chia sono un vero salvagente per la salute cardiovascolare, grazie alla loro ricchezza di fibre e acidi grassi omega-3. Le fibre solubili, presenti in abbondanza nei semi di chia, sono note per il loro ruolo nel ridurre i livelli di colesterolo totale e LDL, il colesterolo cattivo, nel sangue, contribuendo così a ridurre il rischio di malattie cardiache. Allo stesso modo, l’assunzione di acidi grassi omega-3, presenti in quantità generose nei semi di chia, è stata associata a una diminuzione del rischio di malattie cardiovascolari. Studi condotti su esseri umani hanno evidenziato che gli integratori di semi di chia possono ridurre significativamente anche la pressione sanguigna nelle persone affette da ipertensione, un importante fattore di rischio per le malattie cardiache.

Esempio di semi di chia in un barattolo-Castorly Stock-pexels.com

Come introdurre questo alimento nella propria dieta?

La bellezza dei semi di chia risiede nella loro versatilità e semplicità d’uso. Grazie al loro sapore delicato, possono essere aggiunti a una vasta gamma di piatti senza comprometterne il gusto. Non è necessario macinarli o cucinarli: possono essere consumati crudi, aggiunti a frullati, budini, cereali, yogurt e molto altro ancora. Possono anche essere utilizzati per addensare salse e dolci o trasformati in un gel, offrendo infinite possibilità culinarie.

Nel caso in cui dopo aver assunto i semi di chia si verifichino episodi di diarrea, o sentiate un forte gonfiore nella zona addominale, è bene evitare di continuare a mangiare tale alimento. Nel caso di effetti collaterali avversi vi ricordiamo, in ogni caso, di informare sempre il vostro medico di fiducia.

About Pasquale Arrichiello

This author bio section can be dynamically pulled by enabling its Dynamic data option in the right toolbar, selecting author meta as the content source, add description into the Author meta field.

Lascia un commento