Tutte le proprietà benefiche della pasta, e perché è preferibile assumerla fredda?

La pasta è un alimento ricco di amido che fornisce al corpo un’energia costante e una buona dose di proteine, il che aiuta a evitare gli spuntini e a mantenere alta l’energia per tutta la giornata. Nonostante contenga zuccheri, il suo indice glicemico è relativamente basso, inferiore a 50.

Con un contenuto proteico medio di circa 12,9 g per 100 g, la pasta costituisce una solida base per una dieta equilibrata. Grazie alla sua vasta gamma di varietà e alle molteplici modalità di preparazione, è facile integrarla in una dieta variegata.

La pasta, ricca di magnesio e vitamina B, può essere un valido alleato per il buon funzionamento intestinale, a condizione che non sia troppo cotta. Il suo contributo alla salute dell’intestino varia a seconda della tipologia consumata. Inoltre, tale alimento è un’ottima fonte di fibre, fornendo fino al 20% del fabbisogno giornaliero con un singolo piatto.

I valori nutrizionali della pasta dipendono principalmente dalla varietà e dalla composizione, dai sughi utilizzati, ed altro ancora. Analizziamo dunque di seguito tutte le proprietà benefiche della pasta soffermandoci su quella fredda.

Donne orientali che cucinano la pasta
Donne orientali che cucinano la pasta-Katerina Holmes-pexels.com

Analizziamo insieme tutte le proprietà benefiche di questo alimento

La pasta spesso ha ricevuto critiche per quanto riguarda la sua salute, ma se analizziamo la sua composizione, gli amidi che la costituiscono rappresentano una base alimentare importante per il nostro corpo. L’importante è la modalità di preparazione e gli accompagnamenti scelti.

Optare per la pasta integrale è un’ottima scelta, poiché rispetto alla pasta tradizionale è meno raffinata e processata, risultando quindi più facilmente assimilabile dall’organismo e con minor apporto calorico. Soprattutto se si sceglie pasta di qualità questa non può far altro che bene alla vostra salute, sempre se assunta con moderazione.

Se noti sulla confezione che la pasta è stata prodotta utilizzando uno stampo di bronzo, il che rende la superficie meno liscia (tecnica nota come trafilatura al bronzo), di solito è un segno di qualità. La maggior parte dei marchi utilizza grano duro di alto livello, ma tra questi, la pasta che presenta un colore giallo ambrato spesso indica una migliore qualità generale del prodotto.

Penne rigate al sugo un classico italiano
Penne rigate al sugo un classico italiano-Engin Akyurt-pexels.com

Perché la pasta fredda risulta preferibile?

Secondo diversi esperti, è consigliabile consumare la pasta dopo averla fatta raffreddare, poiché questo processo naturale contribuisce a stabilizzare i livelli di zucchero nel sangue, prevenendone l’aumento repentino. Ma come avviene questo processo? Quando la pasta si raffredda, l’amido subisce una retrogradazione, assumendo una struttura cristallina che rende più difficile la sua decomposizione da parte degli enzimi digestivi. Di conseguenza, l’amido viene scomposto più lentamente e parzialmente in molecole di glucosio, consentendo al corpo di assorbirne meno ad ogni pasto e preservando i nutrienti positivi contenuti nella pasta.

La pasta e il riso freddi hanno un contenuto energetico inferiore rispetto alla loro controparte calda, poiché non causano picchi glicemici nel sangue.

insalata di pasta esempio di pasta fredda da poter consumare sempre
insalata di pasta esempio di pasta fredda da poter consumare sempre-Lisa Fotios-pexels.com

Tutte queste caratteristiche appena elencate riducono quindi non solo le quantità di glucosio assunte, combattendo il diabete, ma ci aiutano ad assumere anche meno calorie facendoci dunque essere più in forma. Sebbene sia dunque sempre importante non esagerare con le dosi, la pasta fredda è sicuramente migliore rispetto a quella calda e potrebbe anche essere mangiata ogni giorno.

Ricordiamo infatti che questi alimenti, quando freddi, rilasciano nell’intestino anche il famoso acido butirrico, cruciale per la buona salute del vostro colon. Non lasciatevi spaventare dunque dagli articoli che parlano di pasta come un qualcosa da eliminare dalla dieta, ed anzi, seguite le nostre indicazioni per una vita ed una dieta più salutare.

About Pasquale Arrichiello

This author bio section can be dynamically pulled by enabling its Dynamic data option in the right toolbar, selecting author meta as the content source, add description into the Author meta field.

Lascia un commento